Gli impianti a pavimento costituiscono, ad oggi, il sistema più efficiente e moderno per riscaldare gli ambienti, sia negli edifici a uso residenziale che industriale e commerciale.

Il funzionamento di un impianto posto sotto il livello di calpestio è determinato da un circuito chiuso di serpentine, all’interno delle quali vi è un circolo d’acqua, riscaldata a temperatura costante.

Come per gli altri impianti presenti nelle abitazioni, anche quello a pavimento necessita di una regolare manutenzione, per evitare che si formi aria nelle serpentine e al fine di ottenere una resa sempre efficiente, nel corso del tempo.

Serpentine Pavimento a Lugano

L’operazione di manutenzione delle serpentine a pavimento a Lugano è affidata a operatori esperti e specializzati nel settore edile, con particolare riferimento ai meccanismi di ultima generazione per rendere gli ambienti confortevoli e conformi alle esigenze dei clienti.

Il notevole risparmio energetico legato ai minori consumi si traduce anche in un più alto potere di acquisto per coloro che usufruiscono di un impianto a pavimento, a fronte di prestazioni, in termini di calore, più efficaci e salutari, poiché la temperatura costante e omogenea nelle abitazioni mantiene più salubre gli ambienti.

A questo proposito, risulta fondamentale eseguire un profondo lavaggio delle serpentine, il più possibile efficace e risolutivo: i metodi tradizionali ad acqua sono superati e poco efficienti, soprattutto per quel che riguarda impianti complessi e disposti su più piani.

É quindi molto importante consultare un’impresa di propria fiducia, che garantisca una pulizia delle serpentine con soluzioni moderne, calendarizzando gli interventi di manutenzione con regolarità, per mantenere le serpentine del pavimento a Lugano efficienti e i consumi ridotti.

Come pulire le serpentine dell’impianto a Lugano

Le soluzioni per la pulizia delle serpentine a Lugano e, in generale, in tutto il Canton Ticino, sono fornite da tecnici specializzati negli impianti idrici e nel loro lavaggio tramite lavaggio chimico brevettato.

Tale soluzione consente di mantenere il contenuto di gas/aria all’interno del sistema di riscaldamento sotto i livelli di guardia, che devono essere inferiori a 15 ml/l.

Anche l’impianto a pavimento è soggetto a un processo di invecchiamento; l’elemento che, più degli altri, contribuisce alla corrosione delle serpentine è l’ossigeno e lo strato algoso che, sotto forma di bolle, determina il cattivo funzionamento dell’impianto.

Quando il sistema di riscaldamento è inefficiente, i costi energetici aumentano, senza una giustificazione apparente; un errore piuttosto comune è quello di ritenere che i tubi in pvc o polietilene siano esenti da deterioramento, ma non è così.

Infatti, le tubazioni in plastica dispongono di una struttura che funziona mediante la diffusione di ossigeno, che tende via via ad aumentare, poiché il circuito è chiuso.

La formazione di bolle d’aria e intasamenti è la conseguenza prevedibile di tale meccanismo, che non funziona più nel modo corretto. Gli ambienti sono riscaldati parzialmente e in maniera non omogenea, con un conseguente spreco di energia.

Sono proprio gli intasamenti determinati dall’aria nelle serpentine che conducono a una progressiva perdita di calore. Uno degli errori più comuni è quello di aumentare la temperatura di riscaldamento, fino a raggiungere livelli vertiginosi: questo è non solo antieconomico, ma pericoloso per la salute.

Inoltre, con tale azione si contribuisce a incrementare il livello di evaporazione degli stabilizzatori in pvc.

Rimuovere l’aria nelle serpentine è la prima condizione per impostare la temperatura ideale compresa tra i 27 e i 34 gradi, che assicura, in circostanze ottimali, un adeguato livello di comfort negli ambienti.

La pulizia delle serpentine tramite lavaggio ad acqua pulsata Alfa-Idropuls costituisce la procedura più efficace negli interventi di manutenzione degli impianti di riscaldamento a pavimento; l’aria nelle serpentine è integralmente rimossa e così anche il più pericoloso strato algoso e le tubature sono sanificate e pulite.

Tale procedura è eseguita da personale qualificato, che dispone delle attrezzature necessarie ed è stato adeguatamente formato. Il termine lavaggio a pressione non deve spaventare, in quanto i macchinari di cui si avvalgono i professionisti servono proprio a rendere la procedura pulita e sicura.

Il metodo di lavaggio chimico è brevettato e soggetto a continui aggiornamenti nel corso del tempo; ad oggi è il sistema più efficace per la manutenzione delle serpentine ed evitare la formazione di aria al loro interno.

Anche gli impianti di riscaldamento a pavimento hanno subito progressivi miglioramenti nel corso degli anni, tanto che alcune problematiche legate al possibile eccesso di calore proveniente dal basso sono state risolte.

In ogni caso, una manutenzione regolare è indispensabile, soprattutto quando gli impianti rimangono inattivi durante la stagione calda: è necessario che questi non vengano mai svuotati, poiché un eventuale carenza d’acqua potrebbe determinare malfunzionamenti e un usura molto più pronunciata dell’impianto.

Il metodo di pulizia dell’impianto a pavimento più efficace

Il procedimento di lavaggio a pressione, mediante l’utilizzo di appositi solventi, macchinari e personale specializzato, consente di riportare le serpentine a pavimento allo stato originario, come se fossero appena state installate.

Si tratta del metodo attualmente eseguito dai migliori tecnici, i quali conoscono la differenza con il lavaggio ad acqua e chimico, ritenuto ormai superato, in quanto con esso non si ottengono risultati altrettanto efficaci e duraturi.

Tramite la pulizia degli impianti con il lavaggio Alfa-Idropuls è inoltre possibile eseguire gli interventi con cadenza biennale, senza che le prestazioni delle serpentine diminuiscano, a causa di bolle d’aria o altri malfunzionamenti.

Un impianto parzialmente ostruito, anche se di recente installazione, non è funzionante come dovrebbe, causando disomogeneità nel riscaldamento degli ambienti e notevoli consumi.

A questo punto, alcune persone si domandano se la scelta di posare un impianto a pavimento sia stata quella giusta, e la risposta è positiva, perché si tratta del sistema che assicura più comfort, risparmio energetico sui consumi e un impatto ambientale minimo.

Ciò che è importante evidenziare è la tipologia di manutenzione che si effettua sugli impianti e la pulizia delle serpentine, poiché un procedimento poco efficace non è risolutivo, e si traduce in una spesa inutile.

I vantaggi di un sistema di riscaldamento a pavimento

Da diversi anni, i sistemi di riscaldamento che utilizzano le serpentine poste sotto al pavimento sono apprezzati in una pluralità di ambiti, sia domestici che industriali.

Tutti gli edifici di nuova generazione prevedono la predisposizione di tale metodo di riscaldamento, grazie alla qualità del riscaldamento e al risparmio energetico che è possibile ottenere.

Il sistema consente di ottenere un livello di tepore omogeneo, che segue una direzione dal basso verso l’alto, con un effetto continuo e senza dispersioni di calore.

Scegliere un sistema a pavimento significa privilegiare la qualità del tepore domestico il quale, a differenza di ciò che avviene con i termosifoni o le stufe, tende a stazionare nei punti più prossimi alla fonte di calore.

In questo modo, alcune aree degli ambienti rimangono più fredde, con conseguente disagio ed eventuale necessità di integrare i sistemi di riscaldamento con piccole stufe o altri metodi, che consumano una grande quantità di energia.

L’importanza di un calore uniforme è evidente soprattutto in particolari circostanze, come la presenza di neonati, bambini piccoli e persone malate: qualsiasi sbalzo di temperatura, anche all’interno della stanza, potrebbe causare problemi di salute, che potrebbero essere evitati.

Il riscaldamento dell’acqua avviene mediante la caldaia, tradizionale o a pellet, oppure pompe di calore con alimentazione elettrica o energia rinnovabile.

I consigli per mantenere efficiente un impianto di riscaldamento a pavimento

Per aiutare i clienti a mantenere il loro impianto di riscaldamento a pavimento efficiente nel corso delle stagioni e degli anni, una raccomandazione è quella di utilizzare acqua demineralizzata.

La formazione dello strato algoso è, infatti, uno dei pericoli incombenti sulle serpentine che formano il reticolato dell’impianto a pavimento.

Il danneggiamento o l’ostruzione di uno o più punti della serpentina determina il cattivo funzionamento dell’intero impianto, e la relativa necessità di un intervento di manutenzione straordinario.

Bisogna anche ricordarsi che nella peggiore delle ipotesi nel caso la serpentine si intasi completamente sarà necessario demolire completamente il pavimento.

Il tecnico incaricato di intervenire potrà solo appurare la situazione, che potrebbe essere già in uno stato avanzato di rottura o danneggiamento, con la conseguente necessità di cambiare una o più serpentine.

I costi per tali operazioni sono molto elevati e, nella maggior parte dei casi, potrebbero essere evitati con una pulizia accurata delle serpentine ogni due/quattro anni, tramite il lavaggio con il sistema ad acqua pulsata Alfa-Idropuls.

Affidare la manutenzione del proprio impianto a ScaldaSerpe “I Dottori delle Serpentine” – è un gesto di responsabilità e amore verso la propria casa e l’ambiente.

Clicca qui per votare!
[Total: 1 Average: 5]

Alessio Felicetti
Alessio Felicetti

Specialista in Impianti di Riscaldamento, manutenzione e gestione impianti

Lascia un commento

Your email address will not be published.