Come tutti sanno ogni impianto per il riscaldamento necessita di costanti e significativi interventi di tipo manutentivo che devono essere fatti anche per obbligo di legge per la salvaguardia della sicurezza di chi abita gli spazi riscaldati tramite impianti centralizzati ed anche per chi ha una caldaia che sempre deve essere controllata.

Affidare comunque le scadenze al professionista di fiducia potrebbe essere la soluzione migliore, così da far sì che i propri impianti siano anche sempre a norma di legge, evitando rischi di qualsiasi tipo di natura.

Oltre a ciò resta comunque il fatto che però tutti gli interventi di manutenzione non sono mai gratuiti, ed è proprio per questo motivo che è bene essere informati al meglio su costi e preventivi per essere certi di far sì che chi fornirà il servizio poi non ne approfitti dell’inesperienza di chi ne ha bisogno.

In questa serie di dritte tenteremo quindi di capirne di più sui costi e sulle modalità di pulizia delle serpentine, con anche una particolare attenzione per la pulizia dei termosifoni e per il lavaggio della caldaia che è probabilmente il punto essenziale di questo tipo di interventi manutentivi.

Come fare un lavaggio ai termosifoni?

I termosifoni sono l’elemento essenziale che costituisce moltissimi impianti di riscaldamento in milioni di case, e proprio per questo motivo molti idraulici sono davvero esperti quando si parla di procedure di lavaggio dei termosifoni, dato che questo tipo di interventi sono davvero molto frequenti.

Evitare il fai da te è in questo caso fondamentale per evitare di fare danni dato che soltanto gli idraulici hanno gli appositi strumenti per pulire le delicate tubature interne dei termosifoni.

Non a caso è risaputo che è possibile procedere al lavaggio dei termosifoni avendo a piena disposizione una pompa esterna, oppure parallelamente con un circolatore.

Tutti elementi comunque fondamentali per far sì che l’acqua non ristagni dentro alle tubazioni andando troppo presto a formare alghe, funghi, o semplicemente calcare capace troppo presto di corrodere l’impianto e tutte le sue tubature dal di dentro, portandolo presto, date le molte ostruzioni interne a far salire non di poco i costi delle bollette.

La manutenzione dell’impianto è insomma alla fine un modo di risparmiare grazie ad un piccolo investimento.

Liquido per termosifoni

Per la pulizia dei termosifoni esistono degli appositi liquidi creati a livello chimico proprio per rimuovere ogni tipo di ostacolo alla libera circolazione dell’acqua all’interno di tutto l’impianto.

Ovviamente però anche qui darsi al fai da te può risultare davvero pericoloso perché si potrebbe incorrere nella rottura involontaria della caldaia, dato che tutti gli idraulici sanno che dopo aver inserito il liquido bisogna poi accendere al minimo l’impianto per far circolare e auto-pulire tutte le tubature coinvolte nell’impianto di riscaldamento.

Lavaggio chimico impianto riscaldamento

Il lavaggio chimico dell’impianto di riscaldamento è quindi proprio quella procedura che consiste nell’utilizzo specifico di particolari prodotti pensati appositamente per la pulizia profonda di tutte le tubazioni che sono parte di un dato impianto.

Come si sarà però già capito avendo a che fare con liquidi pericolosi ed aggressivi è bene non arrangiarsi ma anzi lasciare che ogni cosa sia fatta da chi davvero conosce il settore, e ne è quindi anche esperto ormai da molti anni, capendo bene quali possano essere le dosi adatte da inserire calcolando la grandezza complessiva dell’impianto di riscaldamento in questione, ed evitando quindi spiacevoli inconvenienti come la rottura della caldaia in seguito ad un lavaggio chimico del sistema troppo invasivo.

Al contempo però il tutto non deve essere troppo debole perché altrimenti vi ritroverete ad aver pagato più di qualche migliaio di Franchi magari per aver visto entrare nel vostro impianto di riscaldamento prodotti non affidabili, che potrebbero anche essere dannosi per la salute di chi poi abita quotidianamente dati spazi.

Affidatevi quindi sempre a dei veri esperti che sappiano come agire nel pieno rispetto anche delle molte normative in vigore.

Lavaggio impianto riscaldamento obbligatorio

Il lavaggio quindi di un impianto di riscaldamento è strettamente obbligatorio per molti motivi differenti e se affidato ad un idraulico competente consisterà di fatto in una pulizia che si servirà di una pompa esterna che rimette in circolo l’acqua presente all’interno delle tubature evitandone quindi la stagnazione, la creazione interna di calcare, alghe e funghi, e soprattutto facendo sì che poi ogni cosa funzioni al meglio evitando ostruzioni che potrebbero anche far sì che alcune stanze degli spazi da riscaldare non venissero poi raggiunti in modo effettivo dall’acqua calda.

La pompa esterna di cui soltanto l’idraulico è dotato viene quindi utilizzata parallelamente all’inserimento di un liquido acido del quale abbiamo poco prima parlato, e proprio questa modalità di pulizia è quella obbligatoria quando si parla di lavaggi necessari per legge per quanto riguarda gli impianti di riscaldamento.

Veri e propri decreti legge sono i testi fondamentali sui quali si rendono necessarie molte tipologie diverse di intervento per quanto riguarda la pulizia degli impianti che assicurano i servizi essenziali alle abitazioni di tutti cittadini italiani.

Non a caso proprio il lavaggio chimico le cui modalità abbiamo appena riassunto ed esemplificato è quello reso obbligatorio quando si ha a che fare con un impianto di riscaldamento a termosifoni il più delle volte.

Procedere a questo tipo di pulizia è poi necessario, oltre che per manutenzione ordinaria che privatamente deve gestire ogni proprietario di casa, anche di fronte al caso di una sostituzione o rinnovamento di qualsiasi tipo della caldaia, ma anche in caso di ristrutturazioni complessive dei sistemi di riscaldamento.

Lavaggio impianto di riscaldamento costo

Leggere quindi il lavaggio dell’impianto di riscaldamento come un investimento è fondamentale, anche per non andare incontro a sanzioni da parte delle entità che sono addette ai controlli sul fatto che ogni normativa in termini edilizi sia rispettata durante i molti interventi che vengono portati avanti in ristrutturazioni e simili fatte nelle abitazioni dei cittadini italiani.

Il primo punto sul quale focalizzare l’attenzione sta nei costi complessivi degli interventi, che viaggiano solitamente sempre in una serie di cifre che variano tra i 1000 e i 2500 Franchi, sulla base anche dei diversi tipi di intervento, e pure soprattutto delle dimensioni dell’impianto.

Non a caso se si sta parlando di un impianto dalle dimensioni molto rilevanti allora la cosa non può che implicare un dispendio di energie e di quantità di liquido acido e chimico molto ingenti facendo così presto lievitare i costi.

Se comunque il caso vostro è quello di una semplice abitazione con una decina di termosifoni al massimo non c’è invece da preoccuparsi, ricordando che appunto il costo della pulizia di tutto l’impianto dovrebbe teoricamente sempre stare sotto i 1500 Franchi, almeno di fronte ad una proposta onesta da parte dell’idraulico addetto ai lavori.

Le cifre possono sembrare alte ma non va mai dimenticato che senza alcun dubbio la manodopera da impiegare non è poca: ci vorrà insomma del tempo e non poca fatica, elementi che vanno poi ad aggiungersi in parallelo all’impiego specifico di strumenti molto particolari di cui soltanto gli idraulici specializzati sono dotati, giustificando quindi anche qui la lievitazione dei prezzi.

Ad ogni modo però non ci sarà mai da preoccuparsi ricordandosi piuttosto sempre del fatto che chi spende il proprio denaro nella sistemazione accurata dell’impianto di riscaldamento di casa propria in tutte le sue minime componenti, troverà poi un pronto risparmio sui costi della bolletta dato che un impianto efficiente garantisce poi il fatto che tutto funziona meglio e quindi i consumi riescono presto a scendere pur garantendo le temperature desiderate al minimo dei costi per chi abita.

 

Ovviamente per quanto riguarda gli impianti di riscaldamento a pavimento il tipo di lavaggio migliore é il sistema ad acqua pulsata, nel nostro caso il nostro sistema brevettato Alfa-Idropuls che può variare da un minimo di 500 Fr. ad un massimo di 1.500 fr.

Clicca qui per votare!
[Total: 1 Average: 5]

Alessio Felicetti
Alessio Felicetti

Specialista in Impianti di Riscaldamento, manutenzione e gestione impianti

Lascia un commento

Your email address will not be published.