Scegliere l’impianto di riscaldamento adatto alla propria abitazione è importante.

Oggi sono diverse le soluzioni proposte, la scelta spazia tra molti tipi di impianto di riscaldamento ed è bene conoscere con chiarezza tutte le possibilità per saper selezionare al meglio.

Per fare chiarezza ed aiutarti nella decisione presento ora un elenco di impianti di riscaldamento, spiegandone vantaggi, svantaggi e prezzi.

Il riscaldamento a pavimento

impianti di riscaldamentoQuesto impianto sfrutta un sistema radiante, differentemente da quanto accade con quelli a battiscopa sarà possibile posizionare mobili in qualsiasi punto della camera, senza la preoccupazione che se troppo vicini al battiscopa possano accumulare aria calda e generare processi di deterioramento.

Un impianto di questo tipo lavora attraverso delle tubazioni poste sotto la superficie del pavimento e dei conduttori idraulici.

Il riscaldamento viene distribuito su tutta la superficie grazie ad un sistema di serpentine, è necessario posizionare in ogni camera un termostato apposito.

Una delle problematiche di questa tipologia di impianto è la particolare cura nella sua corretta installazione con alcuni tipi di pavimentazione, posto sotto un parquet ad esempio potrebbe creare problemi di sollevazione se posato scorrettamente.

Vantaggi:
– I costi di gestione sono molto inferiori rispetto a quelli dei sistemi più classici.
– Non sono necessarie tubazioni a vista.

Svantaggi:
– Costi di realizzazione più elevati.
– Le procedure di manutenzione, anche se sporadiche, hanno costi più elevati.
– Alcune pavimentazioni sono compatibili ma con particolare attenzione.

Costo impianto a pavimento

Il costo dell’impianto in se si aggira attorno ai 55-130 Franchi al metro quadrato.

Il vero dispendio monetario avviene con i costi di installazione che sono più elevati e dipendono dalla grandezza delle stanze su cui è necessario lavorare.

C’è tuttavia da tenere in considerazione che questi si ammortizzeranno con i risparmi successivi sulle bollette.

 

Impianto a termosifoni 

Il sistema di riscaldamento più classico e diffuso all’interno delle abitazioni più vecchie.

Funziona attraverso i termosifoni, posizionandone uno o più all’interno di ogni camera della casa. Questi lavorano grazie ad una caldaia che raccoglie l’acqua e la riscalda per poi trasportarla attraverso dei tubi.

Per il riscaldamento dell’acqua viene impiegato il gasolio, il dispendio in questo caso è maggiore rispetto alle quantità utilizzate dalla cucina o dall’acqua calda.

Gli impianti più moderni sono dotati di valvole termostatiche e contacalorie che sono in grado di arginare gli sprechi e mantenere contenuto il costo della bolletta.

Vantaggi:
– Il riscaldamento dell’ambiente richiede poco tempo.
– I consumi negli apparati più moderni vengono contenuti dai contacalorie.
– La manutenzione non è difficile, nella maggioranza dei casi è possibile intervenire autonomamente.

Svantaggi:
– I caloriferi riscaldano l’aria circostante che tende ad andare verso l’alto portando con se le particelle di polvere presenti e rovinando la qualità complessiva dell’aria della stanza.
– L’aria può disidratarsi e risultare secca.

Costi

Il costo complessivo per l’installazione di un impianto su una superficie di circa 120 metri quadri, comprendendo circa 9 termosifoni, tubi nuovi, lavori di installazione e certificato di conformità  arriva a costare attorno ai 12.000 Franchi.

Per quanto riguarda i costi generati dall’impianto in se come detto non sono molto alti grazie alla presenza di apparecchiature specifiche che ne ottimizzano il funzionamento.

 

Riscaldamento a parete elettrico o ad acqua

Questa tipologia di sistemi di riscaldamento viene solitamente installata all’interno della parete lungo tutto il perimetro della stanza.

L’installazione avviene nella maggioranza dei casi sul lato esterno delle pareti, in alcune circostanze tuttavia in cui questo non dovesse bastare, si considera la possibilità di procedere ad una installazione interna del sistema.

Questi sistemi possono essere installati con grande semplicità senza dover ricorrere ad opere murarie, inoltre riescono a riscaldare l’aria in modo molto efficiente diffondendo il calore in modo equo e senza accumulare umidità sulle pareti.

Questo sistema esiste in due tipologie differenti, una lavora attraverso un sistema elettrico nel quale vengono posizionate delle resistenze elettriche all’interno dell’intonaco.

Quando attraverso il conduttore viene fatta scorrere energia elettrica questo si riscalda aumentando la temperatura dell’aria.

Nei sistemi ad acqua invece vengono posizionati all’interno dei muri dei tubi in cui scorre acqua, calda d’inverno e fredda d’estate.

Vantaggi:
– Il calore viene distribuito in modo molto omogeneo.
– Le pareti vengono riscaldate in questo modo e non si riscontreranno particolari problemi di umidità e di formazione di muffe.
– Il riscaldamento dell’ambiente viene mantenuto per lungo tempo.
– Il risparmio in termini di energia è elevato.
– Non richiedendo particolare opere murarie e i costi per l’installazione sono molto ridotti.

Svantaggi
– Il sistema potrebbe non riuscire a riscaldare in modo efficiente nel caso l’area dell’abitazione sia troppo grande.
– Viene sconsigliato il posizionamento di mobili lungo le pareti nel caso si utilizzi questa tipologia di sistema, il calore potrebbe danneggiarli.
– Il sistema è spesso circa 7 centimetri, andrebbe dunque ad occupare spazio all’interno della stanza.

Questo sistema incontra un’ulteriore suddivisione in altre 2 categorie

Sistema a secco
In questo caso l’impianto viene realizzato tramite l’impiego di moduli pre-assemblati e non richiede alcun tipo di intervento murario.

Sistema a umido
In questo caso invece é necessario intervenire sul muro grezzo in quanto si dovrà procedere all’installazione di binari per fissare i tubi in rame.

Costi

Il costo di questo tipo di impianto è influenzato da diversi fattori, come le dimensioni della superficie di installazione o la qualità dell’impianto di isolamento.

Indicativamente un impianto su un’abitazione della dimensione di 100 metri quadri potrebbe aggirarsi attorno ai 15 mila Franchi.

È da tenere in considerazione che l’installazione di questi impianti è soggetta ad importanti agevolazioni fiscali.

 

Riscaldamento a battiscopa

Il sistema funziona tramite l’installazione di tubi che percorrono tutto il perimetro della camera all’altezza del battiscopa, all’interno di questi scorre acqua calda.

I battiscopa usati per la realizzazione di questi impianti hanno alcune caratteristiche differenti rispetto a quelli normali, in primo luogo sono più grandi, le dimensioni si aggirano intorno ai 15 centimetri, inoltre presentano delle feritoie necessarie per permettere all’aria riscaldata di fuoriuscire.

Esistono di diverse tipologie, oltre quelli ad acqua abbiamo quelli con funzionamento elettrico o misto.

Vantaggi
– Non sono necessarie interventi murari.
– L’aria riscaldata non solleva particelle di polvere.
– Il riscaldamento è veloce.

Svantaggi:
– In ambientazioni troppo grandi il sistema poterebbe non essere sufficiente a riscaldare tutto.

Costi

Considerando tutti i costi, comprendendo i tubi e i lavori da eseguire, il prezzo si aggira attorno ai 100 Fr a mq.

 

Riscaldamento a soffitto

Il riscaldamento a soffitto è un impianto di riscaldamento innovativo che agisce tramite la radiazione termica incidente diretta o indiretta.

Si basa sul grande fattore di assorbimento dell’energia termica da parte delle superfici che si aggira attorno al 90%.

Questa soluzione non pregiudica l’utilizzo di alcuni materiali come avviene per i riscaldamenti a pavimento. Funziona tramite l’installazione sul soffitto di alcune tubature all’interno delle quali passa acqua calda, queste vengono poi coperte con il contro-soffitto, il calore emesso verrà assorbito dalle pareti.

Vantaggi:
– Non presenta limitazioni nell’utilizzo di materiali.
– Non sporca l’aria con l’innalzamento di polveri.
– Nessuna operazione muraria richiesta per l’installazione.
– Calore diffuso in modo omogeneo.

Svantaggi:
– Potrebbe non funzionare adeguatamente in caso il soffitto sia troppo alto.

Costi

Questo tipo di impianto è uno dei più costosi, il costo compreso di pannelli e di installazione può aggirarsi attorno ai 130-160 euro per metro quadro.

Quale impianto di riscaldamento scegliere?

Scegliere l’impianto di riscaldamento non è un compito semplicissimo dal momento che le variabili da tenere in considerazione per una scelta oculata sono molteplici e variano di caso in caso.

Ad esempio dovete tenere in considerazione la grandezza dell’abitazione, come detto alcuni impianti sono meno adatti a ricoprire grandi superfici, come quello a parete o a battiscopa, altri invece consentiranno un riscaldamento ben distribuito nonostante le grandi dimensioni.

Inoltre bisogna tenere in considerazione il budget, per alcuni impianti, come quello a pavimento, l’installazione è molto costosa, altri, come quelli a parete, non richiedono alcuna opera muraria, il costo sarà quindi inferiore.

C’è comunque da tenere in considerazione che sistemi più costosi attraverso i loro organi di ottimizzazione dei consumi permettono di risparmiare molto sulla bolletta, ripagheranno il grande costo di installazione nel corso del tempo.

Considerate inoltre il tipo di mobilio che intendete posizionare in casa, alcuni impianti non permettono di posizionare mobili vicino alle pareti poiché potrebbero risentire dell’aria calda.

Nel caso stiate considerando l’idea di un riscaldamento a pavimento tenete in considerazione il tipo di pavimentazione che volete installare, non tutte sono facilmente compatibili con questo sistema.

Quanto costa un impianto di riscaldamento?

Come detto durante l’elenco dei migliori impianti di riscaldamento il costo varia molto a seconda di vari fattori.

Innanzi tutto, ovviamente, diverse tipologie di impianto a parità di superficie da riscaldare costano diversamente.

I sistemi a pavimento richiedono grandi lavori di conseguenza costeranno di più. Così come i sistemi a termosifoni che richiedono un lavoro di installazione di tubature e di caldaia.

Questi sistemi prevedono comunque una manutenzione minima necessaria e il loro costo si ripagherà nel corso del tempo in termini di risparmio sulla bolletta grazie all’elevata efficienza.

Altri sistemi invece costano molto di meno anche in virtù della loro facilità di installazione, durante la spiegazione del sistema a parete abbiamo visto come questi non richiedano opere murarie, viene da se che questo fattore ne abbassa drasticamente il costo.

 

PS: Se hai domande, dubbi o necessiti di aiuto di qualunque tipo per il tuo impianto di riscaldamento, siamo qui per offrirti la miglior assistenza possibile.

In caso di necessità vai su scaldaserpe.ch e un Tecnico ti aiuterà con tutte le informazioni che ti servono per avere un quadro generale riguardo al tuo sistema di riscaldamento.

Ultimi articoli

Clicca qui per votare!
[Total: 1 Average: 5]

Alessio Felicetti
Alessio Felicetti

Specialista in Impianti di Riscaldamento, manutenzione e gestione impianti

Lascia un commento

Your email address will not be published.