In molti si saranno chiesti dopo aver installato un impianto per il riscaldamento a pavimento nella propria casa a chi spetti il lavaggio e quindi la manutenzione di tutto ciò che è collegato a simili sistemi, ma di certo in pochi sapranno che un’apposita normativa è stata imposta dal governo per regolare scadenze e modalità specifiche di tale necessaria serie di interventi.

In questa breve serie di dritte si potranno quindi trovare tutti gli elementi necessari per capirne di più per quanto riguarda il lavaggio degli impianti di riscaldamento, ed in particolare riguardo alla pulizia specifica delle serpentine che costituiscono in modo sotterraneo la tramatura fondamentale di tutti gli impianti di riscaldamento a pavimento.

Cosa sono le serpentine del riscaldamento a pavimento e come pulirle

Le serpentine che costituiscono i pannelli ideati per il riscaldamento a pavimento sono una serie di fitte e piccole canalette o tubi che in modo radiato vanno a riscaldare gli ambienti stando in un apposito spazio subito sottostante allo strato di specifico materiale che costituisce il pavimento di una data abitazione.

Proprio questa tipologia di impianto costituita dalla particolarità delle serpentine è l’elemento che consente di distribuire il calore in modo sempre omogeneo e molto uniforme, così da far sì che ogni stanza sia sempre riscaldata al massimo dell’efficienza da parte degli impianti di riscaldamento, ricordando anche sempre di avere un occhio di riguardo per evitare qualsiasi tipo di spreco e di rischio.

Non a caso proprio questo tipo di impianti, pur essendo spesso in partenza più costosi rispetto ai molti altri tipi esistenti, sono da considerare come dei veri e propri investimenti da fare in partenza quando si costruisce una casa, o ancor di più quando si decide di ristrutturarne una, e tutto ciò proprio per la capacità che hanno di garantire il massimo della resa al minimo dei costi, consegnando a chi li adotta per il riscaldamento di casa propria anche la possibilità di sapere che la classe energetica e termica della propria casa è molto alta, e quindi in piena linea con il rispetto delle molte problematiche che proprio in questi ultimi anni si stanno facendo sempre più sentire come urgenti in relazione alla sostenibilità ambientale per una continuazione serena della nostra vita su questo pianeta.

Certo è però che per coltivare al meglio tutti questi ideali e pure questa efficienza pratica degli impianti di riscaldamento a pavimento fondamentale è che l’impianto sia sempre tenuto al massimo delle proprie prestazioni grazie ad una manutenzione costante ed ordinaria della quale non si può non sapere qualcosa.

In parole povere si può infatti comunque dire che soltanto delle serpentine sempre pulite consentono ad ogni cosa di funzionare in ogni momento al meglio, evitando quindi anche i molti rischi che possono incorrere nel caso di ostruzione o di altre problematiche simili, dalle quali si può presto arrivare a ritrovarsi con la casa fredda senza sapere bene come.

Proprio per evitare questa tipologia di problemi lo stato interviene su tutto ciò imponendo criteri di manutenzione e di pulizia fissi e regolati per tutti coloro che possiedono un impianto di riscaldamento a pavimento.

Ma vediamo quindi di capirne qualche cosa in più proprio sulle normative e sui decreti che regolano come e quando si debba procedere al lavaggio di questo tipo di impianti di riscaldamento, notando anche a chi spetti portare avanti questo tipo di operazioni, anche in termini economici.

Normativa e Decreto lavaggio impianto di riscaldamento

L’intervento serrato della legge in materia di manutenzione e pulizia degli impianti di riscaldamento è così cruciale innanzitutto per il fatto che soltanto questo tipo di operazioni possono davvero garantire il fatto che non si verifichino pericolosi guasti alle caldaie, o comunque alle centrali termiche da cui partono i flussi caldi che invadono poi tutti gli ambienti di una data abitazione.

Evitare quindi questo tipo di rischi è fondamentale per la salvaguardia della salute di chiunque abiti in un dato spazio e anche per vicini e coinquilini.

La nota che poi va subito fatta guardando al lato economico sta nel fatto che soltanto un impianto seguito da una pulizia ed una manutenzione ordinarie può davvero garantire il massimo delle proprie prestazioni possibili: se si ha invece a che fare con un impianto sporco od ostruito i consumi salgono e quindi anche i costi delle bollette si vedranno presto, troppo presto, lievitare.

Non è quindi un caso che si decida di considerare la manutenzione come un vero e proprio investimento per risparmiare in un’ottica di lungo termine, ma oltre a ciò non va dimenticato che basilarmente l’acqua che occupa i tubi è in realtà sempre la stessa e quindi proprio questo fatto potrebbe causare non pochi problemi in termini di stagnazione e simili.

Di tutto può infatti andare a crearsi all’interno di un’acqua che non venga cambiata con la giusta frequenza, ed è infatti proprio in queste condizioni che vanno a crearsi all’interno delle condotte, degli snodi, e delle serpentine fastidiosi funghi, corrosioni di vario tipo, accumulazioni di calcare e di molto altro che ovviamente ostacola l’ottimale e il regolare funzionamento dell’impianto.

La manutenzione necessaria in seguito all’inattività estiva

Come è ovvio molti impianti rimangono completamente fermi, con l’acqua stagnante al loro interno durante tutto il periodo estivo, ed è proprio prima dell’arrivo dell’inverno e quindi della riattivazione dell’impianto di riscaldamento a pavimento e delle sue serpentine che sarebbe ottimale procedere con un’attività di tipo manutentivo.

A chi rivolgersi per essere certi di avere una pulizia ottimale

Un idraulico di fiducia è senza alcun dubbio il miglior esperto competente per la manutenzione degli impianti di casa vostra, e sarà quindi bene contattarlo per tempo per essere certi al cento per cento di avere l’impianto pronto per essere riattivato subito prima dell’avvento delle fredde temperature invernali che proprio delle serpentine pulite riescono senza alcun problema ad evitare per gli ambienti interni di casa propria.

Un caso particolare: il problema delle alghe

Una sfortuna particolare per chi ha un impianto per il riscaldamento a pavimento consiste nel trovare delle alghe all’interno delle serpentine al momento della pulizia dell’impianto.

In questo caso più che in altri sarà davvero necessario rivolgersi a dei veri e propri esperti del settore che sapranno utilizzare i mezzi più corretti per debellare al più presto un simile fastidioso ostacolo all’efficienza complessiva del sistema.

I vari metodi di pulizia per la manutenzione delle serpentine di impianti per il riscaldamento a pavimento

Due tecniche molto efficaci per la pulizia degli impianti dotati di serpentine anche proprio dalla presenza di alghe consistono nell’utilizzo di particolari strumenti quali una pompa collegata dall’esterno, o anche invece per i pavimenti che ne sono dotati, di un particolare mezzo definito circolatore, che rimette autonomamente in circolo l’acqua permettendo presto a tutto l’impianto di tornare al massimo dell’efficienza debellando tutti gli elementi sconvenienti presenti all’interno delle tubature.

Di fronte a questa evidenza conviene quindi valutare sin dal primo momento della progettazione la possibilità di investire qualche soldo in più all’inizio dotandosi di un pavimento che abbia al suo interno anche un circolatore per la pulizia dei sistemi delle serpentine, così da essere certi che poi non si dovranno spendere soldi per procedere alla manutenzione tramite interventi esterni troppo complessi.

Qualche conlcusione

Come si sarà capito insomma quando si ha a che fare con impianti di riscaldamento a pavimento a serpentine la cosa migliore è sempre spendere qualcosa in più per risparmiare poi, tanto nella fattura iniziale del progetto, quanto anche in termini di manutenzione prima di iniziare ad utilizzare il sistema durante tutto il periodo invernale.

Fondamentale sarà comunque sempre rivolgersi a veri esperti del settore che conoscano anche le molte normative in vigore per la salvaguardia della sicurezza nelle abitazioni in cui si vive.

Clicca qui per votare!
[Total: 0 Average: 0]

Alessio Felicetti
Alessio Felicetti

Specialista in Impianti di Riscaldamento, manutenzione e gestione impianti

Lascia un commento

Your email address will not be published.